~ Commenta per primo

Come Progettare un Piano Marketing Online per Ristoranti Evoluti

Come Progettare un Piano Marketing Online per Ristoranti Evoluti

Facciamo il punto sul marketing online: non diamo per scontato nulla, iniziamo dal Piano di Marketing Digitale per la Ristorazione. Individua ingredienti di qualità – Tools e Tattiche – miscela dosi e fasi di lavorazione – Progetto di Digital Marketing – crea la ricetta perfetta!

Siamo in una nuova era del marketing, dominata dalla convergenza dei comparti aziendali: strategie di prodotto, comunicazione, pubblicità, PR e vendita vivono in un unico ambiente. Ed è digitale.

Regalati un Approfondimento

Ingredienti di Digital Marketing per la Ristorazione
1° Libro in Italia

Compra su Amazon

Questo è l’angolo dedicato alla formazione, aggiornamento, crescita tua e del tuo Brand. Non esiste momento sbagliato per iniziare e imparare, per aggiornarsi e formulare buoni propositi a favore di un progetto d’impresa rinnovato. È iniziata una nuova fase per il tuo ristorante: leggi, informati e orienta lo sviluppo della tua azienda ristorativa. Inizia alla grande una nuova stagione.

Comprare un libro mirato e applicabile al tuo lavoro, frequentare un percorso formativo, incontrare esperti e colleghi che hanno intrapreso la strada dell’aggiornamento e della cultura digitale sono vie virtuose per la tua crescita imprenditoriale.

Approfondisci con il nostro manuale, appena rinnovato e aggiornato nella sua 1^ Ristampa. Ricorda: il Back-to-School è già iniziato.

Fai un favore al tuo business →
Regalati una Consulenza Professionale

 

Creare una Cultura Aziendale Rinnovata

Abbiamo parlato di una confluenza dei comparti aziendali: da un lato con uniche e coerenti strategie puoi conseguire brillanti risultati (sales, marketing, promozione), dall’altro diventa sempre più importante pianificare in modo mirato e lungimirante le azioni che svilupperai, su ogni media scelto (online e offline).

Se vuoi ottenere risultati importanti e misurabili, è necessario costruire due indispensabili pilastri:

  • Brand Identity, su misura, accurata e coerente
  • Progetto di Comunicazione e Promozione, coordinato e integrato
#DigitalMarketing per #Ristoranti = #BrandIdentity + #PianoMarketing di Promo-Comunicazione Condividi il Tweet

Procedendo sulla retta via, è fondamentale per il tuo business focalizzare bene: Mission – cosa vuoi fare, perché, come e con chi – e Vision – con quale approccio e filosofia, quali valori, quale relazione con il mondo e le persone.

Analizza, poi, i punti di forza e di debolezza, i rischi e le opportunità che incontrerai lungo il tuo cammino. Distilla la tua Unicità.

Bisogna conoscere, ascoltare i tuoi clienti e quelli che potenzialmente potrebbero diventarlo. Capire come si comportano le persone è indispensabile per individuare strategie giuste e strumenti efficaci. Vesti i panni di un ipotetico cliente, pensa come lui, cerca come lui, usa gli strumenti che lui stesso utilizza (molto efficaci, allo scopo, brevi interviste/sondaggi tra clienti già acquisiti).

Poniti obiettivi di vendita, di crescita, di relazione e marketing. Crea, quindi, un piano di Marketing Online.

Brand e Identità di Marca

Esploriamo un panorama ampio e complesso che in Italia, soprattutto nel settore ristorativo, è spesso trascurato: concentra i tuoi sforzi a definire, consolidare e rafforzare il tuo marchio aziendale, con azioni coerenti, progettuali, coordinate. Arrivare prima – First Mover – ti avvantaggerà in termini competitivi sugli altri ristoratori.

Tutto comincia qui: dal tuo brand, dal marchio del tuo ristorante. Un lavoro accurato sulla tua identità e personalità aziendale crea una forza centripeta e attrattiva. Ti fa conoscere, riconoscere e ispira fiducia. Ti fa seguire, frequentare, acquistare.

Ingredienti di Digital Marketing per la Ristorazione
[libro, cap. 3]

La Brand Identity è un insieme armonico di diversi elementi strategici e visivi – naming, marchio, tagline, colore, font, immagini, codice comunicativo – che connota i tuoi prodotti e servizi, ne evidenzia unicità e riconoscibilità, rispondendo a bisogni latenti o manifesti del target. Delinea una storia da raccontare – Storytelling – trasmette valori aziendali ed emozioni, creando un “pacchetto” di aspettative.

Sarà tuo compito avvicinare la Brand Image – ciò che viene percepito all’esterno – alla Brand Identity – la personalità e la visione più autentica e sincera del tuo business.

È un percorso lungo e senza interruzione. La grande sfida è riuscire a connetterti emozionalmente al tuo cliente, diventare insostituibile e creare una relazione lunga una vita, spesso attraverso più generazioni di una specifica famiglia o gruppo. Pensa a quei brand del food che ci ricordano profumi della nostra infanzia e, ancora oggi, serviamo a figli e nipoti.

Il tuo brand va poi collocato in una nicchia ben definita del mercato di riferimento, quello gastronomico, attraverso il Brand Positioning, al fine di favorire la creazione di un’immagine e un’offerta aziendale che occupino un posto distintivo nella mente e nel cuore del tuo/tuoi Target.

Devi essere unico o leader nel tuo specifico posizionamento. Focalizza, sia nell’offerta sia nella comunicazione, pochi ma distintivi elementi ed evita assolutamente il “…di tutto un po’!”. Ricorda l’antico adagio: “Chi troppo vuole, nulla stringe!”, mai frase fu più azzeccata per il tuo lavoro.

È una fase fondamentale per il tuo business. Ti consigliamo, vivamente, di consultare un serio professionista: designer, brand strategist o agenzia di fiducia.

Grazie alla loro esperienza, capirai come far emergere la vera personalità del tuo Brand e codificarla visivamente.

Brand Identity Incisiva e Coerente

Di seguito tutti i passaggi da compiere. Faticoso ma, scoprirai, utile per potenziare e far crescere ogni aspetto del tuo business.

  • Ricerca di mercato
  • Studio dei Target
  • Benchmarking – studio comparativo dei tuoi competitor
  • Analisi della tua offerta
  • Studio di naming (nome) e tagline (slogan)
  • Strategia di branding – come, dove e perché usare il tuo brand
  • Progetto o Restyling del Logo – corredo colori e tipografia (font e loro uso)
  • Linguaggio visivo – uso di forme, icone, grafica e immagini fotografiche)
  • Manuale – linee guida per la brand identity
  • Immagine Coordinata – visual applicato a website e altri canali online
  • Design complementare – insegne, cartellonistica, display, gadget
  • Design strumentale – porta menù, porta listini, porta conto
  • Packaging design – es. imballaggi per sottoli, confetture o etichette vino
  • Stationery design – fatture, ricevute, carta intestata, buste, biglietti da visita
  • Comunicazione cartacea – brochure, depliant, pieghevoli, locandine, volantini

A questo punto, dopo aver delineato l’identità, inizia un lungo processo di comunicazione e relazione.

Personal Branding → un insieme di strategie e di azioni ispirate al marketing d’impresa ma mirate alla promozione di una persona. Es. il freelancer che si occupa di fotografia, il food blogger, il giornalista gastronomo, il digital marketer.

Corporate Branding → si concentra sulla promozione dell’azienda, piccola o grande che sia.

Talvolta occorre applicare miscelando i due approcci: caso emblematico è proprio quello dello chef che opera in ristorante. Pensa alla comunicazione di Chef Antonino Cannavacciuolo (personal) e di Villa Crespi (corporate).

Dalla definizione della #BrandIdentity alla comunicazione online: #PersonalBranding… Condividi il Tweet

Piano di Marketing Online

Ed eccoci arrivati a un momento saliente: dopo aver lavorato accuratamente sulla tua identità di marca devi progettare come trasmetterla, comunicarla e come migliorare le vendite dei tuoi prodotti/servizi soprattutto online.

Fase 1 – Analisi: Raccolta dei Dati

» Cosa Cercare?

In questa fase raccogli informazioni su: target (clienti e prospect), mercato (la ristorazione nel tuo territorio/città/destinazione turistica), brand (la tua cucina e il tuo servizio), competitor, le novità/opportunità del tuo settore (idee, mode, tendenze italiane ed estere).

Fase 2 – Sintesi: Elaborazione dei Dati

» Cosa individuare / Studiare / Focalizzare?

Metti in ordine tutti gli elementi che hai raccolto cercando di trarre conclusioni e obiettivi che vuoi/puoi raggiungere:

Target – quanti e quali sono. Azione: definisci la tua Audience.

Mercato – rischi e opportunità. Azione: definisci il tuo Contesto competitivo.

Brand – Unique Selling Proposition (USP, Argomentazione esclusiva di vendita). Azione: individua il beneficio da te offerto, stabilisci le linee guida comunicative.

Benchmarking – quanti e quali i tuoi competitor e come batterli. Azione: circoscrivi la competizione.

Area Merceologica – quali tendenze e previsioni. Azione: doma e prevedi il mercato, cavalca le tendenze per promuovere il tuo brand.

Obiettivi – offline e online. Azione: a breve e lungo termine. Definiscili e delineali con attributi: chiari, quantificabili, realistici, misurabili e implementabili.

Fase 3 – Strutturazione: Progettazione

» Quali strumenti e quali strategie?

Per raggiungere i tuoi obiettivi (branding, vendita e performance in termine di profitto), scegli gli strumenti da usare e le modalità di utilizzo.

Fase 4 – Pianificazione: Tempo

» Deadline e numero ore? Quante risorse: persone e denaro?

Hai trovato i tuoi strumenti e i metodi per farli fruttare, ora chiediti: «In quanto tempo e con quale investimento in denaro e in collaborazioni, raggiungerò gli obiettivi?».

Inizia col pianificare compiti e tattiche, attraverso obiettivi brevi e scadenze, scegliendo le risorse umane cui affidarne l’esecuzione. Individua gli indicatori di successo (KPI) per il raggiungimento dei tuoi goal. Scegli come, e con quali strumenti, misurare e monitorare il tuo brand e i tuoi risultati online.

Conclusioni

Come sempre, raccomandiamo di valorizzare la tua identità e quindi di identificare e promuovere la tua unicità d’offerta. Conosci te stesso e il tuo cliente-tipo. Ascoltalo e presenta ed evolvi la tua offerta sulla base dei suoi bisogni. Progetta ogni singolo investimento/azione soprattutto online. Noi lavoriamo con queste linee guida con Hotel e Ristoranti. E tu?

Hai realizzato alcuni strumenti di comunicazione e vendita online ma non hai effettuato alcuna analisi e stai procedendo a tentoni? Hai aperto mille canali di comunicazione ma sono tutti deserti e ti sembra di parlare a uno specchio? Raccontaci la tua esperienza: aspettiamo i tuoi commenti.

––

Leggi altri articoli:

––

Incontra lo Staff di CnR negli Speech di Ottobre 2017:

PalaCongressi Rimini [Hospitality Day]
Rimini, 11 Ottobre 2017 10:00 – 18:00

TTG Next [Food Tourism: Nuovo Viaggio verso il Successo]
Rimini, Fiera Rimini 12 Ottobre 2017 17:00

SIA Guest [Colazioni Digitali]
Rimini, Fiera Rimini 13 Ottobre 2017 11:00

Libreria La Feltrinelli [Presentazione Ristampa Ingredienti Digital Marketing per la Ristorazione]
Parma, Libreria La Feltrinelli 24 ottobre 2017, h.18:00–19:30

––

© cover image: “Cucina” di Vincenzo Campi, 1950–1951, Pinacoteca di Brera.

a cura di

Per la rubrica Ricetta del Successo

Nicoletta Polliotto

Chef di Cucina per Muse Comunicazione®, Web Media Agency specializzata in analisi, pianificazione e realizzazione di progetti di promozione on-line per il Food&Wine, il Turismo e le PMI.

Seguimi su → twitter facebook google+

Articoli che potrebbero interessarti:

Ristoratori, perché non comunicate le vostre iniziative?

Con Davide qualche tempo fa parlavamo delle difficoltà di Comunicazione e Marketing che si riscontrano...

Come Analizzare i Competitor Online del Tuo Ristorante

Seguire con attenzione e ispirarsi non significa copiare. Fatta con approccio strategico, l'analisi...

Come Progettare il Sito Web del Ristorante per Ottimizzare gli Incassi

Digital Marketing per la ristorazione fa rima con Progettazione, soprattutto se parliamo dello strumento...

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz